Privacy Policy
aglio olio peperoncino e... curcuma

aglio olio peperoncino e… curcuma

Ma, dico: si può bere mezza bottiglia di Due Gemme (Collosorbo, naturalmente!) il 4 di agosto?
Sì, se avete fatto gli spaghetti aglio-olio-peperoncino e… curcuma, il Du’ Gemme Collosorbo ci sta da dieci, anche se è agosto!! (A dire il vero l’avevo messo in frigo per un po’ ed aveva una temperatura suadente.

È un po’ lunga ma ve la voglio raccontà.

Allora: il mi’ figliolo è quattro giorni che c’ha la scacaiola. Ho chiamato anche la dottoressa che m’ha rassicurato, io lo sintetizzo: “ci potrebbe volere anche du’ settimane”. La cura? Fermenti lattici, un po’ di integratore di sali minerali, bere molto). Ma… quand’è che la rifà quasi “normale”? Dopo che gli ho dato l’aglio!! (L’aglio è la ‘farmacia del contadino’, fa bene per un monte di cose e anche per il raffreddore, figuriamoci se unn’ammazza du’ bài stranieri nelle budella!). Sicché, visto che crudo non è che me lo mangi proprio con entusiasmo, glie lo metto negli spaghetti. Ho anche preso i fermenti Ramoselle (della Bromotech, consigliati caldamente da CrisPina [che è una natursita ‘docche’ {a volte fa la ‘ntepati’a ma ci chiappa}]) e un integratore di sali minerali e vitamine, ma la cosa più importante è il che finisce nella pancia, sicché oggi a pranzo: spaghetti aglio olio e peperoncino.

Trovare il giusto punto di doratura dell’aglio è un’arte, un c’è nulla da fare. Io fo così: 5 spicchi d’aglio gnudato (sbucciato) gli metto in un contenitorino ermetico adatto al microonde e gli passo 10 secondi, poi riposo di un paio di minuti e altri 10 secondi. Poi con lo stiaccia-aglio ne metto due crudi (stiacciati) in un tegamino e ci stiaccio sopra gli altri 5 un po’ precotti (questo per due persone!). Si aggiunga un cucchiaio di acqua, un bel cuscino d’olio bòno e si metta a gasse basso colorando con peperoncino e zenzero a sufficienza. L’orché comincia a fare un certo profumo va badato a naso che dieci secondi in più di fòo (anche se è basso) guastano tutto: deve appena incominciare a brunire, ma un’alba invece di un tramonto, una lieve coloritura meglio definita dal profumo e non di più. A questo punto va spento.

Aggiungere curcuma quasi in abbondanza.

Vi si versano sopra gli spaghetti al dente (fini o grossi, come vi garbano o come ce li avete) poco scolati e mescolando bene che si insaporiscano. Si può completare con una grattatina di pepe (ci metterei il bianco) e del Parmigiano.

Abbinare un rosso di Montalcino, suggerisco il Due Gemme di Collosorbo in attesa di una bella nuotata nel Brunello!

Poi c’ho stiacciato un pisolino di du’ ore una meraviglia e per non farmi mancare nulla ho messo in forno i peperoni per stasera. Ci vòle del coraggio ad accendere il forno il 4 di agosto!

E buon appetito, piatto pulito!