Privacy Policy

Tagliolini con bottarga di muggine

Tagliolini con bottarga di muggine

A me mi gàrba la bottarga di muggine più di quella di tonno, il sughino è saporito e si fa nel tempo che cuoce la pasta.

Prima di tutto va messo un lettino d’olio, 4 spicchietti d’aglio tagliato fine  à la julienne (possibilmente fresco), un pizzicotto di prezzemolo a stemperare, a gasse basso. Sennò si stiaccia uno spicchio d’aglio piccolo per la padella e 4 o 5 si mettono gnudi a stemperare nel microonde per 20 secondi, in un contenitorino chiuso, così poi un si fa le fiatate d’aglio.

Si mette a bollire l’acqua della pasta che poi andrà salata bene. Ho messo tagliolini, ma si potrebbe usare anche linguine, spaghetti, cavatelli o quel che vi ci piace o che c’avete a disposizione!!

Torniamo al sughino, se ci sono aggiungere qualche pomodorino ciliegino tagliato in quattro, altrimenti vien buono anche senza, e poi peperoncino, zenzero, in base ai propri gusti.

Quindi un cucchiaio di bottarga per commensale (raso o colmo dipende da quanto vi piace la bottarga!)

Poi s’imbriaca il tutto con un po’ di vodka (o buon vino bianco) e si aggiunge un pizzicotto di capperini piccoli (anche di questi si potrebbe fare senza, ma con è meglio), sfumata la vokda è praticamente pronto.

Si scola la pasta e si salta in padella aggiungendo al bisogno olio a crudo e/o un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Servire con una grattatina di pepe nero e volendolòn un rincarino di bottarga e un giro di Vezi’olio a crudo.

E buon appetito, piatto pulito!

Per non murare a secco ci starebbe bene un prosecchino ben freso. Io c’ho abbinato questo 9.5 che ci s’addice assai bene.

 

Leave a Reply